E SE IL BENESSERE AL LAVORO DIPENDESSE ANCHE DA ME?

Benessere al lavoro

Il benessere è una scelta e una conquista.
Uno stile di vita.
 Una qualità che va condivisa e coltivata.
E quando si parla di ambiente di lavoro?
Cosa succede quando si è al lavoro?

Nella maggior parte dei casi si perde la connessione con il vero senso e significato dell’esperienza e ciò che risulta più fuorviante è che lo giustifichiamo con le più svariate ragioni: la fretta, la prima incriminata, la burocrazia, i margini bassi, gli errori umani. Insomma parlare di Benessere nel lavoro sembra essere fuori luogo.

Perchè dobbiamo accettare che questa convinzione si imponga sulla reale possibilità che di benessere si possa trattare? Perchè ci arrendiamo così facilmente?
Mi viene in mente quando ci perdiamo d’animo di fronte ad una “dieta”.

Subito sembra un’imposizione, una forzatura, un sacrificio troppo grande e ci riempiamo la bocca con affermazioni consolatorie. La più comune è “tanto non dura”. Poi quando siamo stanchi di prenderci in giro allora nulla più ci depotenzia. La stessa cosa succede con il tema del benessere. Quando ci accorgiamo che il livello di tossicità e stress sono talmente alti da non valerne davvero più la pena allora ci mettiamo al lavoro. E da quel momento si comincia a costruire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.